PER STARE BENE,  BASTA POCO

PER STARE BENE, BASTA POCO

Una sana alimentazione, la voglia di muoversi e vivere con equilibrio: quanto questi elementi fanno parte della tua quotidianità ?

Tutti questi elementi sono alla base del benessere di una persona: la sensazione di un benessere globale che ci permette di star bene con noi stessi e con gli atri.

Il benessere è a portata di mano per tutte noi… l’importante è sapere come raggiungerlo! Ecco alcuni consigli per trovare o ritrovare il benessere del corpo e dello spirito…

All’interno di un’alimentazione sana è molto importante assimilare bene il ferro. Per questa ragione è consigliabile conoscere gli ingredienti che lo contengono in alte percentuali, anche quelli meno conosciuti e insospettabili, come ad esempio l’origano!

Le bacche di Açai sono considerate a tutti gli effetti un superfood per via del loro alto potere nutritivo e dei tanti benefici che il loro consumo apporta al nostro organismo, come ben sapevano le popolazioni indigene dell’Amazzonia. Prima di tutto, proprio come i loro lontani parenti mirtilli, le bacche di Açai sono dei potentissimi antiossidanti: aiutano ad abbassare il colesterolo nel sangue, proteggono i vasi sanguigni rendendo le loro pareti più elastiche, migliorando la circolazione e – nel caso dei maschietti – anche le prestazioni sessuali!

L’olio che viene estratto da questi frutti ha proprietà anti-age, migliora la salute della pelle ed è per questo utilizzato spesso, come anticipato, per creme viso e cosmetici. Lo stesso consumo del frutto, tuttavia, porta molti benefici alla nostra pelle, che acquista radiosità e salute. Si tratta di un toccasana per i problemi dermatologici!

Le bacche di Açai aiutano anche la digestione grazie al loro potere disintossicante che li rende alleati del fegato e all’alto numero di fibre che favorisce un corretto transito intestinale. Il loro potere antinfiammatorio, inoltre, aiuta a rafforzare il sistema immunitario, prevenendo quindi i mali di stagione. Non a caso, sono ricche di vitamina C e di acido ellagico.

Le bacche di Açai hanno riconosciute proprietà anti-tumore perché aiutano a combattere il proliferare di cellule cancerose. Più in generale, questi frutti aiutano a renderci più energiche e a combattere lo stress psico-fisico della vita di ogni giorno, rappresentando anche un valido aiuto nel limitare i sintomi della menopausa.

ABBIAMO SENTITO PARLARE DELLE BACCHE DI ACAI?

Cominciamo subito col dire che le bacche di Açai contengono circa 70 calorie per 100 grammi. Sempre in 100 grammi, 5 sono di grassi, 4 di carboidrati, 2 di fibre, 2 di zucchero, 1 di proteine e 10 mg di sodio. Se ti stai domandando come consumarle, è presto detto.

Prima di tutto, puoi acquistarle dai rivenditori di agricoltura biologica e consumarle così come sono, magari assieme a yogurt e muesli, oppure con della frutta secca o, ancora, come ingrediente per dei dolci fatti in casa (proprio come useresti dei mirtilli)!

Se lo preferisci, puoi usare le bacche di Açai anche per preparare un ottimo infuso: te ne basta un cucchiaio da versare nell’acqua bollente, per poi spegnere il fuoco, coprire il pentolino e lasciare in infusione per una decina di minuti.

Sempre nei supermercati biologici potrai trovare in vendita anche prodotti che facilitano l’assunzione di Açai, come succhi o integratori a base del suo estratto. Gli integratori ad alta concentrazione (che trovi generalmente in capsule) sono un vero toccasana per favorire il metabolismo e darti una carica di energia capace di durare per tutta la giornata!

La polvere di bacche di Açai (rigorosamente biologica) può essere poi facilmente disciolta in altre bevande, ad esempio in un bel frullato a colazione, per assumere un vero e proprio concentrato di vitamine, sali minerali e antiossidanti appena sveglia. Provala, ad esempio, assieme a questo gustoso frullato yogurt, banana e lamponi.

Le proteine sono importantissime per il nostro organismo, ma siamo sicuri di sapere cosa sono, quali sono e dove si trovano? Scopri assieme a noi in quali alimenti sono contenute, se gli integratori in polvere sono validi sostituti dei cibi proteici e tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

SAPPIAMO L’ IMPORTANZA DELLA PROTEINA NELLA NOSTRA ALIMENTAZIONE?

Le proteine sono presenti in molti alimenti, sia nei cibi di origine vegetale che di origine animale. Le proteine animali sono quelle contenute in carne, pesce, ma anche nei loro derivati, come uova, formaggi e latticini.

Qualche esempio: 100 g di petto di pollo = 22 g di proteine; 100 g di carne macinata = 26 g; 100 g di nasello = 19 g; 100 g di uova = 13 g; 100 g di groviera = 29 g.

Le proteine vegetali, invece, si trovano soprattutto nei cereali, in alcune verdure e nei legumi (lenticchie, piselli, fave…). Qualche esempio: 100 g di lenticchie cotte = 8 g di proteine; 100 g di petali di grano integrale = 11 g.

Le proteine determinano il valore nutrizionale di un alimento, ma anche le sue caratteristiche fisiche. Sarà in base alla presenza di aminoacidi essenziali e alla loro digeribilità che un cibo potrà essere considerato portatore di proteine ad alto valore biologico (VB) o meno.

Il valore biologico richiesto a un alimento è pari o superiore a 100, altrimenti significa che non ha un corretto apporto proteico. Le proteine vegetali sono da considerarsi incomplete rispetto a quelle animali, perché prive di alcuni aminoacidi essenziali. Attenzione quindi alla vostra dieta: dovrete trovare il modo di soddisfare il fabbisogno proteico giornaliero per un corretto funzionamento dell’organismo.

SAPPIAMO I BENIFICI DELLA FRUTTA?

Ogni dieta che si rispetti dovrebbe puntare sull’aumento del consumo di proteine ad alto VB, in parallelo alla diminuzione dell’assunzione di grassi e carboidrati: in questo modo riuscirai a conservare la massa magra mantenendo attivo il metabolismo (il processo del turnover proteico brucia un bel po’ di calorie!) e intaccando solo la massa grassa.

I centrifugati dimagranti di frutta e verdura sono il miglior rimedio quando si tratta di perdere peso e tornare in forma. Ci sono in giro molte ricette di frullati e smoothie che aiutano a snellirsi, riconquistando la pancia piatta soprattutto in periodi cruciali, come l’arrivo dell’estate e della prova costume, ma anche d’inverno, per depurare l’organismo dopo gli eccessi delle feste, o semplicemente per fare il pieno di vitamine e sali minerali.

Prima di scoprire le ricette, però, ti diamo una dritta sugli ingredienti che non dovrebbero mancare, grazie alla loro potente funzione dimagrante e drenante. Il limone ha molte proprietà, è un ottimo drenante e brucia i grassi, così come il pompelmo o gli altri agrumi. Un altro ingrediente che non è un frutto, ma dovrebbe essere sempre presente nelle tue ricette di centrifugati è lo zenzero, fantastico grazie alle proprietà disintossicanti e digestive, che ti aiuterà a dimagrire con molto gusto. L’accoppiata limone e zenzero, poi, sarà semplicemente perfetta.

l kiwi è ricco di vitamina C e vitamina E, è quindi un ottimo brucia grassi e un depurativo, che lo rendono perfetto per un centrifugato dimagrante. Prova a mixare nel Bimby o nel tuo frullatore 4 kiwi, 2 mele e un pezzo di zenzero e vedrai che risultati!

L’ananas è un frutto ricco di bromelina, una sostanza che aiuta ad accelerare il metabolismo e a digerire. Si dice infatti che l’ananas sia un ottimo brucia grassi, e che aiuti a tenere basso il colesterolo e a drenare i liquidi, aiutando a combattere la ritenzione idrica e la cellulite. Tutto ciò ne fa un ottimo ingrediente per centrifugati dimagranti. Se vuoi provarne uno, frulla insieme 2 fette di ananas, 1 finocchio e 1 gambo di sedano. Oltre a essere molto dissetante, l’ananas aiuterà a drenare i liquidi e a digerire, il finocchio ti aiuterà a liberarti della pancia gonfia, e il sedano farà da disintossicante.

Il limone può essere l’ingrediente di molti centrifugati dimagranti di frutta e verdure. Puoi sbizzarrirti a mixarlo in frullati di mela o di arance e carote (il cosiddetto ACE), ma per un forte effetto brucia grassi e depurante, ti consigliamo di provare a frullare insieme due limoni, un pompelmo e un pizzico di zenzero. L’abbinamento limone e zenzero è perfetto per depurare, drenare e ottenere una pancia piatta. Per togliere un po’ di acidità, puoi mixare limone e zenzero con una verdura, come una foglia di cavolo nero al posto del pompelmo.

La mela è uno dei cibi più usati nei centrifugati. La sua consistenza aiuta a dare una certa cremosità e a bilanciare i sapori degli altri ingredienti. In effetti, puoi aggiungere la mela in qualunque centrifugato dimagrante, perché è ricca di proprietà che contribuiscono anche al dimagrimento: è depurante, aiuta ad abbassare il colesterolo, aiuta nella digestione grazie alle fibre che contiene. Ti consigliamo di usare le mele rosse, più ricche di sostanze che aiutano a bruciare i grassi. Per renderla protagonista di un centrifugato, preparane uno con tre mele, qualche foglia di spinacino e una radice di zenzero. Oppure bevi un centrifugato dimagrante e drenante di mela e finocchio, aggiungendo a piacimento limone e zenzero.

L’anguria, o cocomero, è uno dei frutti più ricchi di acqua. Ti aiuterà a stimolare la diuresi, drenando e liberandoti dai liquidi in eccesso. Come sappiamo, poi, è molto dissetante, e ti aiuterà a fare il pieno di vitamina C. Prova un centrifugato fatto con una o due fette di anguria, 4 o 5 fragole e un limone spremuto. Oppure preparane uno con 2 fette di anguria, 1 mela rossa e il succo di mezzo limone. Ovviamente lo zenzero è sempre il benvenuto,

Molto ricco d’acqua, il cetriolo ha proprietà ottime proprietà depurative e antinfiammatorie.

Ha un sapore delicato che si sposa con molti altri cibi detox, come la mela o l’uva. Rappresenta quindi l’alimento ideale per preparare dei centrifugati che aiutano l’organismo ad eliminare le sostanze tossiche. Per ottenere un buonissimo centrifugato al cetriolo e uva serviranno 1 cetriolo e 100 grammi d’uva, mentre se vuoi preparare un centrifugato di cetriolo e mela dovrai centrifugare 1 cetriolo e una mela. Puoi anche aggiungere una carota, per dare un tocco di dolcezza e colore al tuo succo.

ATTIVITA’ FISICA

Il 9% circa della popolazione italiana è afflitto da obesità , un terzo è in sovrappeso, oltre il 20% fuma.

Obesità, sovrappeso e fumo sono fattori di rischio che possono essere rimossi adottando corretti stili di vita e portando, di conseguenza, ad una riduzione significativa dell’incidenza di patologie tra le più diffuse e gravi.

Prevenire significa porre in atto tutta una serie di azioni finalizzate a eliminare o a ridurre al minimo il verificarsi di situazioni dannose, o comunque pericolose sia per le persone, che per gli animali e le cose.

In campo sanitario, con prevenzione si intende l’insieme delle azioni volte al mantenimento o al miglioramento dello stato di salute, quindi volte ad anticipare l’insorgere di un determinato tipo di patologia, o a curarne gli effetti, o a limitarne i danni.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/allenamento/prevenzione.html

La medicina riconosce senza ombra di dubbio che l’attività fisica svolge un ruolo importante nel garantire una buona salute .

Questo dipende sostanzialmente dal fatto che una vita fisicamente attiva induce modificazioni e adattamenti organici che risultano positivi dal punto di vista della funzionalità d’organi ed apparati.

Un altro aspetto importante è che questi adattamenti sono relativamente stabili nel tempo; pertanto, i benefici di una vita fisicamente attiva si manifestano abbastanza in là negli anni, questo vale per l’efficienza dell’apparato cardiovascolare e muscolare.

rappresentare uno stimolo a scegliere e decidere per un’attività fisico-sportiva, adeguata, interessante e gratificante ; infatti attività fisica non vuol dire solo performance, ma è semplicemente (e soprattutto) uno stile di vita.

Importante che ci piaccia e che ci renda felici.

QUANTO BENE CI FA IL NOSTRO LAVORO?

Quando si parla di lavoro,  sento consapevoli che sono circa 8 ore al giorno che spesso l’ individuo si trova al lavoro,  dovrebbe essere un ambiente sereno,  ma sopratutto il lavoro deve essere di proprio piacimento per svolgere con pienezza e senza che quotidianamente sia uno stress. Il rapporto con  i colleghi deve essere tranquillo. Un  punto su cui pochi investono. Il pensiero positivo influisce su di noi e su chi ci sta intorno.  Avere momenti di pausa sono necessari per il riposo fisico e mentale. Ideale uscire un momento all’ area aperta o semplicemente fare una pausa di pochi minuti.

DORMI BENE?

Il dormire vene ci aiuta a riposare sia il corpo che la mente. Una media di 8 ore si dovrebbe dormire in  modo regolare. Chi soffre di insonnia deve indagare sulle cause.  Attualmente le medicine alternative danno una grande mano a risolvere questi problemi. Non  basta una pasticca,  tocca trovare la causa,  speso si ritrova nel inconscio.

SEI PREVALENTEMENTE ALLEGRO?

Sorridere fa solo bene al corpo e l’ anima!. Circondarsi di persone positive,  amicizie sincere. La cena tra amiche è una scelta che solo porta bene comune. Guardare un film comico o giocare tra grandi o piccoli,  è terapeutico. Fate la prova!