10 ragioni per cui gli Avocado sono il frutto migliore del mondo

10 ragioni per cui gli Avocado sono il frutto migliore del mondo

Gli avocado sono la frutta migliore del mondo.
Frutta? Beh, sì… è difficile da credere, ma quella roba verde e succosa è frutta, non verdura — una bacca, per essere precisi. E in tutta onestà, se non ti piace devi proprio avere qualcosa che non va. Potremmo mangiarlo tutto il giorno ed esser felici – a meno che non sia cucinato caldo… allora fa abbastanza schifo. Continuate a leggere se volete capirne più di quanto non ne abbiate mai saputo, sull’avocado: ecco tutte le ragioni per cui dovreste immediatamente afferrarne uno, cullarlo, coccolarlo e ringraziarlo. E poi mangiarlo – o spalmarvelo in faccia.
Gli avocado sono grassi, ma nel modo giusto.

Hanno più grassi che qualsiasi altro tipo di frutta, ma questo non deve fermarvi! Gli avocado sono pieni di grassi monoinsaturi incredibilmente benefici. È il tipo migliore di grasso, perché fa bene al cuore. Ancora scettici? Fatevelo spiegare dall’American Heart Association, il perché:
“Aiutano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di malattie cardiache e infarti. Inoltre forniscono sostanze nutrienti e aiutano a preservare le cellule del corpo. I grassi monoinsaturi sono anche solitamente ricchi di vitamina E, un antiossidante di cui gran parte degli americani ha grande bisogno”.
Sì, avete capito bene. È pieno di grassi che fanno bene al corpo. Fermati, cuore mio.
http://m.huffpost.com/it/entry/4036141

I benefici del l’olio di cocco
Il suo profumo inebria. Il suo sapore ci riporta alla mente lontani paradisi tropicali. Basterebbero già questi due motivi per provare almeno una volta l’olio di cocco. Eppure esistono innumerevoli ragioni per amarlo. Lo sanno bene Gwyneth Paltrow che lo usa ogni giorno per sbiancare i suoi denti e la modella Poppy Delevingneche lo spalma una volta alla settimana su tutto il corpo prima del bagno per avere una pelle morbida e idratata.
“L’olio di cocco – spiega la dottoressaValentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione – è un grasso di origine vegetale ottenuto grazie alla pressatura della copra ovvero la polpa bianca e fibrosa della noce di cocco. Tale processo di estrazione può essere effettuato proprio perché la polpa è costituita da circa il 65% di grasso”.
Ma questo prodotto vegetale non è solo un valido alleato della nostra bellezza, ma anche della salute e del nostro benessere.
“L’olio di cocco – spiega l’esperta – fornisce un apporto calorico di circa 899 kcal per 100gr di prodotto. E’ abbondantemente costituito da acidi grassi saturi (86.8%), principalmente a catena di lunghezza media (6-12 atomi di carbonio) come caprinico, caprilico, caprico e laurico (Fonte: INRAN). Tra questi grassi, l’acido grasso laurico è quello prevalentemente rappresentato. Sebbene questi grassi appartengano alla famiglia dei saturi, noti appunto per la loro pericolosità, gli acidi grassi a media catena non influenzano negativamente i livelli di colesterolo ematico. Inoltre è un prodotto che ha innumerevoli qualità”.
Per esempio è ideale per idratare la pelle anche dopo una lunga giornata di mare oppure perfetto per ridare luce a capelli sfibrati. In cucina, invece, è un’ottima alternativa all’olio di arachidi e ottimo per la preparazione di dolci perché dona ai piatti un sapore ed una fragranza particolare. “Essendo un grasso – afferma l’esperta – aumenta il senso di sazietà perché aumenta i tempi di svuotamento gastrico, quindi può essere utilizzato durante una dieta. Ricordiamoci però di non abusarne, pur essendo di origine vegetale, è sempre un grasso e alto è il suo apporto calorico”. Da non dimenticare la sua azione anti-age. “Impacchi di olio di cocco sul viso, se applicati con costanza – conclude l’esperta – ci aiutano nel rallentare la comparsa dei segni del tempo ovvero le rughe”.
http://m.vanityfair.it/benessere/salute-e-prevenzione/15/07/21/olio-di-cocco-i-benefici